Oscillatore Williams %R: cos’è, come funziona


L’oscillatore di Williams %R, aiuta a valutare situazioni di l’ipercomprato o l’ipervenduto su una crypto. Funziona in un range inverso da -100 a 0, con interpretazioni specifiche.

Nell’analisi tecnica, disponiamo di una serie di strumenti ideati e creati da professionisti tutt’ora in attività, uno di questi è l’indicatore noto come  Williams %R Indicator o %R, ma si trova anche indicato come Williams Percent Range.

Questo strumento è stato ideato da Larry Williams nel 1973, nella sua prima parte di attività professionale di trader sulle materie prime. Nel corso degli anni, ha dimostrato di essere prolifero sia come ideatore di altri indicatori e sia come formatore. Infatti sono numerosi i libri da lui scritti sulle strategie di trading ed è disponibile ampio materiale online, tra cui interviste e corsi.

Cos’è il Williams %R

Il Williams %R rientra tra gli indicatori di momentum  e per la precisione è un oscillatore, il cui valore si muove all’interno di range definito, compreso tra un minimo ed un massimo.

bybit

Il primo dato che va rilevato del Williams %R è che ha delle similitudini con l’indicatore stocastico, che avevamo già approfondito in passato. Quest’ultimo utilizza come dati, la differenza tra la chiusura e il minimo dei minimi. Invece il Williams %R riflette il livello della chiusura relativa al massimo più alto del periodo di riferimento. Viene ad essere utilizzato per individuare situazioni di ipercomprato o ipervenduto.

La formula

La formula dell’oscillatore %R è abbastanza semplice ed utilizza come elementi principali il massimo e del minimo di N giorni.

Williams %R = (HH – C) / (HH – LL) x -100

Pertanto è il rapporto, moltiplicato per -100,  della differenza dell’ultimo prezzo (C) con il massimo dei massimi (HH) degli ultimi N giorni e la differenza del massimo (HH) con il minimo dei minimi (LL) degli ultimi N giorni.

 È un indicatore “inverso” 

Ethereum (ETHUSDT) – Williams %R

Il risultato ci fornisce un valore compreso tra -100 e 0. Però, è da notare che il Williams %R è un indicatore “inverso” o “rovesciato“. La maggior parte degli oscillatori si muove tra valori positivi (ipercomprato) e negativi (ipervenduto). Il %R oscilla tra valori negativi e zero, invertendo la classica scala che siamo abituati a vedere.

Se il valore è vicino a -100, indica che il prezzo di chiusura è vicino al prezzo più basso dell’intervallo di tempo considerato.

Se il valore è vicino a 0, indica che il prezzo di chiusura è vicino al prezzo più alto dell’intervallo. Nel grafico allegato abbiamo riportato l’indicatore applicato ad Ethereum.

L’interpretazione dei valori del Williams %R

Williams ha fornito anche una scala per interpretare i valori e ciò grazie al fatto che il Williams %R è un oscillatore vincolato ad un range dove si muove in modo perpetuo, indipendentemente dalla velocità con cui lo farà.

– Valori sopra -20: indicano che il mercato è ipercomprato, suggerendo la possibilità di un’imminente inversione al ribasso.

– Valori tra -20 e -80: valori all’interno di questo range suggeriscono che il mercato è in una situazione di equilibrio, senza forti movimenti. Il valore di -50 è il punto medio o linea dello zero.

– Valori sotto -80: indicano che il mercato è ipervenduto, suggerendo la possibilità di un’ imminente inversione al rialzo.

Gli operatori utilizzano spesso l’indicatore Williams %R per valutare la forza di un trend, le potenziali inversioni del mercato e le condizioni di ipercomprato o ipervenduto.

Un fatto importante, che va sottolineato è che letture di ipercomprato non sono necessariamente ribassiste e viceversa quelle ipervendute sono rialziste. Una crypto può diventare ipercomprata e rimanere tale durante un forte trend rialzista e viceversa nella situazione di ipervenduto. Sul grafico allegato riportiamo un esempio di questa situazione su Bitcoin. 

Bitcoin (BTCUSDT) - situazione di ipervenduto prolunagata
Bitcoin (BTCUSDT) – situazione di ipervenduto prolunagata

Gli utilizzi

Viene utilizzato per identificare inversioni, con il taglio dei livelli di -80 o -20. Ad esempio, quando la linea del %R attraversa al rialzo il -80 si cercano operazioni di acquisto. Viceversa, quando l’oscillatore taglia al ribasso il valore di -20, si entra per operazioni di vendita.

Determinare la forza del trend. Se il valore è costantemente sopra -20, potrebbe indicare un trend rialzista forte. Al contrario, se è costantemente sotto -80, potrebbe indicare un trend ribassista. Vi è poi anche l’utilizzo classico per individuare divergenze.

Anche il Williams %R è da utilizzare insieme ad altri strumenti di analisi tecnica o all’interno di trading system, evitando di basare l’operatività esclusivamente su questo indicatore.

Conclusione

Il Willimas %R è un oscillatore di momentum che si muove tra 0 e -100 e opera su una scala inversa. Valori vicini a -100 suggeriscono ipercomprato, mentre quelli vicini a 0 indicano ipervenduto. Questo indicatore aiuta i trader a valutare la forza di un trend,  con possibili inversioni e condizioni di mercato estreme.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
RSS
Telegram
Reddit
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: