ESCLUSIVA: la nostra intervista a Dominic Williams di ICP


L’intervista esclusiva di Criptovaluta.it a Dominic Williams di DFINITY / ICP.

Criptovaluta.it è anche interviste esclusive. Oggi, per i nostri lettori, abbiamo intervistato Dominic Williams, leader di DFINITY e Chief Scientist presso la medesima fondazione, il maggiore contributor a Internet Computer Protocol. Un protocollo del quale si parla tanto e che sembra essere uno dei più solidi in vista del prossimo ciclo.

Un’intervista che affronta quelli che sono stati i temi caldi del mondo crypto degli ultimi mesi: dalle evoluzioni del mercato passando per l’intelligenza artificiale – con uno dei più grandi player dell’intero comparto.

Investi su

Bitcoin

con eToro

✅Sicuro e affidabile

Ledger

✅Bassi costi di negoziazione

✅Facile da utilizzare

Un’intervista esclusiva e che troverete soltanto sul nostro sito, utile sia per chi vuole investire su $ICP, sia per chi invece vuole cercare di capire come si muoverà il settore in futuro.

La nostra intervista a Dominic Williams di Internet Computer

Criptovaluta.it: Buongiorno Dominic, è un piacere averti con noi e ti ringraziamo anche a nome dei nostri lettori per aver accettato la nostra richiesta di intervista. Partiamo dall’inizio. Perché Internet Computer Protocol? Perché non sviluppare su chain già esistenti quando hai iniziato a lavorare con DFINITY Foundation? Perché dovremmo sceglierla oggi tra i diversi layer 1 che promettono performance, programmabilità e scalabilità?

Internet Computer, ne parliamo con il fondatore

Dominic Williams: La risposta a questa domanda è semplice ma complessa, lasciami offrire del contesto sulla DFINITY Foundation, Internet Computer Protocol e cosa lo rende unico rispetto agli altri layer 1.

Sono il fondatore e Chief Scientist alla DFINITY Foundation, un organizzazione di ricerca e sviluppo no-profit che gioca un ruolo significativo nell’avanzare la blockchain di Internet Computer Protocol. Ha sede a Zurigo, in Svizzera, con un altro ufficio anche a San Francisco. È la più grande organizzazione di ricerca blockchain al mondo con molti ricercatori e crittografi famosi.

Internet Computer Protocol è un network in cloud decentralizzato – cloud 3.0 – costruito sulla tecnologia blockchain che permette di implementare Smart Contract con performance che possono rivaleggiare con i servizi classici. ICP è disegnato per scalare a milioni di transazioni al secondo e utilizza un network distribuito di nodi per far girare smart contract. Questo vuol dire che nessuna entità singola può controllare o censurare il contenuto che è ospitato su Internet Computer

Cosa si può fare su Internet Computer? Sistemi e servizi possono essere costruiti direttamente su Internet Computer utilizzando codice per gli smart contract, senza alcuna necessità per infrastrutture IT di vecchio tipo, come servizi cloud, database e server web.

Internet Computer permette ai modelli AI di funzionare interamente tramite smart contract, rendendo sia i parametri di tradining sia gli input open source e a prova di manipolazione.

Criptovaluta.it: Sei stato tra i primi – e tra i più inflenti – a trovare un terreno comune tra AI e mondo blockchain, mentre altri credono che l’intersezione di questi due mondi sia impossibile. Che tipo di infrastruttura può offrire ICP e perché è importante per i futuri sviluppi dell’intelligenza artificiale?

Dominic Williams: mentre le altre blockchain affermano di offrire AI decentralizzata (DeAI), in realtà si basano su plugin AI che sono costruiti su cloud centralizzati come AWS. La vera DeAI è possibile solo su ICP in quanto è una blockchain che ha velocità e capacità di storage capace di ospitare modelli AI completi. La conseguente decentralizzazione comporta piena fiducia e trasparenza dei modelli e dei loro dati per il training.

Criptovaluta.it: Il settore gaming e il metaverse sembrano essere lontani dal picco di interesse che hanno uscitato nel 2021. Credi che ci sia ancora spazio per i mondi virtuali onchain? Che tipo di esperienza di gaming può essere migliorata tramite la tecnologia blockchain?

Dominic Williams Sì, credo che le esperienze di gaming, nel loro stato attuale, possano essere migliorate dalla tecnologia blockchain. Abbiamo stipulato una partnership con The Game Company per integrare la loro piattaforma di cloud gaming su Internet Computer. Stiamo registrando anche tanto interesse su Internet Computer, specificatamente in mercati come quello della Corea del Sud, dove abbiamo una presenza stabile.

Il mio background è nel gaming. L’ultima cosa importante che ho fatto prima di DFINITY è stato sviluppare un gioco MMO, “Fight my Monster”. Gli sviluppatori di Neopets, che è stato un gioco di grande successo, stanno sviluppando su Internet Computer.

Criptovaluta.it: Molti, anche tra i sostenitori di Bitcoin più accaniti, credono che le blockchain abbiano un campo di applicazione molto ristretto. I dati ridondanti e la scarsa efficienza di questi sistemi (comparati con quelli centralizzati), li rendono inadatti per diversi casi d’uso – in particolare quelli dove le performance sono un fattore rilevante. Credi che sia una visione superata? E perché?

Investi su

Bitcoin

con Coinbase

✅Sicuro e affidabile

✅Bassi costi di negoziazione

✅Facile da utilizzare

Dominic Williams: Come primo network decentralizzato, ICP ha già dimostrato di poter processare un elevato numero di transazioni ad una frazeione del costo. ICP permette anche alle altre blockchain di sistemare i problemi che riguardano i dati ridondanti e la bassa efficienza tramite integrazione diretta da chain a chain a livello di protocollo. Integrando la blockchain di Bitcoin, gli utenti possono spostare i loro BTC su ICP, dove sono trasformati in ckBTC (equivalente 1:1 di Bitcoin), usarli e scambiarli – sfruttando così i costi più bassi e la vvelocità più alta. E poi fare settlement sulla chain di Bitcoin quantdo vogliono. Integrare le chain su ICP permette a Internet Computer di operare sia come Layer 1 che come Layer 2.

Criptovaluta.it: La finanza copre una larga parte delle attività già presenti sulle principali blockchain. Prestiti, liquidity pool, exchange decentralizzati. Ad ogni modo, siamo molto lontani dai piani alti della finanza – fatti salvi alcuni esperimenti condotti dalle principali banche. Credi che le istituzioni finanziarie più grandi, le principali borse, accetteranno di perdere una parte del controllo sui mercati per abbracciare i vantaggi della blockchain? E credi che i regolatori permetteranno una transizione verso sistemi decentralizzati e dunque più difficili da controllare?

Dominic Williams: Crediamo nella singolarità della blockchain. Gli smart contract che girano su blockchain pubbliche sono una forma di software decisamente superiore. Ad ogni modo le blockchain tradizionali offrono frameowk per l’hosting degli smart contract che sono limitanti. Crediamo che una volta che queste limitazioni saranno rimossi da una prossima generazione di blockchain, ci sarà una “singularity della blockchain”, nella quale la maggioranza dei sistemi mondiali e dei servizi saranno ricostruiti completamente in forma di smart contract.

Criptovaluta.it: Per le forze dell’ordine, un mondo fatto di realtà centralizzate è più facile da gestire. La censura di contenuti illegali, il controllo delle comunicazioni, il sequestro di denaro e asset… Come potrebbero operare in ambienti decentralizzati, dove i dati sono scritti permanentemente sulla blockchain e dove non possono esserci censure preventive né restrizione all’accesso ai servizi?

Investi su

Bitcoin

con Capital.com

✅Sicuro e affidabile

✅Bassi costi di negoziazione

✅Facile da utilizzare

Dominic Williams: come ho detto sopra riguardo ICP, è progettato per essere scalabile, sicuro e resistente alla censura – ed è basato su un’architettura nuova che utilizza un network distribuito di nodi e governance per far girare gli smart contract. Il che significa che nessuna entità singola può controllare o censurare il contenuto che è ospitato su ICP. Tutte le transazioni sono registrate sulla blockchain in modo trasparente, così tutto è sempre pienamente tracciabile.

Criptovaluta.it – Ti ringraziamo per il tuo tempo e ti chiediamo, prima di salutarci, riguardo la tua visione sul futuro di Internet Computer e anche del settore blockchain in generale nei prossimi 5 anni. Dove vedi la tua creazione prima del 2030?

Dominic Williams: Nei prossimi 5 anni vedremo più imprese tradizionali costruire su Internet Computer. Siamo già in interlocuzione con istituzioni finanziarie, media e tanti altri tipi di organizzazioni che vedono i benefici dell’implementazione di ICP nei loro servizi. Al tempo stesso, vedremo la crescita di servizi internet aperti su Internet Computer. Questi saranno nuovi business model che sono governati dalla DAO SNS che trasformano gli utenti in ffondatori. Ci sono già diversi progetti su Internet Computer che sono governati dalle DAO SNS. È un momento molto stimolante per essere parte dell’ecosistema ICP.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
RSS
Telegram
Reddit
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: