Bitcoin ETF Spot: la data di APPROVAZIONE


Uno dei gestori che ha richiesto approvazione parla di approvazione dell’ETF Bitcoin Spot. E ha una data

È il tema del momento, lo rimarrà a lungo e dunque ci toccherà parlarne ancora per un po’. Sì, è il turno di tornare a parlare di Bitcoin ETF Spot, perché è arrivata una previsione interessante da parte di uno dei soggetti direttamente coinvolti nel processo di approvazione. A parlare è infatti Mike Novogratz di Galaxy, che insieme a Invesco ha effettuato ormai mesi fa un filing per un prodotto di questo tipo.

Secondo il popolare tycoon del mondo crypto, l’approvazione avverrà entro la fine del 2023, con l’ottimismo che ormai vola ovunque, nonostante la terribile situazione che si è innescata in seguito alla fake news della quale tutti avrete sentito parlare.

Investi su

Bitcoin

con Coinbase

✅Sicuro e affidabile

Betfury

✅Bassi costi di negoziazione

✅Facile da utilizzare

Se così stanno le cose – o meglio, se Mike Novogratz ha ragione – ci sono meno di 6 settimane che ci separano da uno degli eventi più importanti di sempre per il prezzo e per lo status finanziario di Bitcoin. Ne parliamo anche oggi sul nostro Canale Telegram, all’interno del quale puoi trovare la nostra redazione, i segnali di trading e anche altri appassionati con i quali discutere le notizie, che diffondiamo in tempo reale.

Per Novogratz ormai è fatta: Bitcoin ETF entro fine 2023

Mike Novogratz evita di girarci intorno, e da CNBC, uno dei canali finanziari più importanti del mondo finanziario USA, ha fornito una previsione piuttosto netta:

Crediamo che il Bitcoin ETF Spot sarà approvato quest’anno, nel 2023. Parlando con altre persone, sembra che il dialogo con SEC stia andando nella giusta direzione.

A parlare, per chi non dovesse conoscerlo, è un miliardario che è anche fondatore e CEO di Galaxy, che insieme a Invesco, gestore che vale 1.500 miliardi, ha fatto filing per un ETF su Bitcoin spot, proprio come hanno fatto già BlackRock e tanti altri gestori.

Sempre secondo Novogratz, la pressione su SEC è ormai enorme – e sarebbe stata rinforzata dalla causa persa contro Grayscale, con i giudici che hanno redarguito e affondato l’intero impianto di SEC, impianto utilizzato per rifiutare in passato dali prodotti. SEC che ha tra le altre cose riconosciuto la sconfitta, evitando di appellare la decisione.

SEC più costruttiva – ormai tutti credono nell’approvazione

SEC si è certamente dimostrata più costruttiva nel corso delle ultime settimane, dato che ha avuto interlocuzioni con tutti i soggetti coinvolti, indicando cosa c’era da cambiare nelle richieste affinché queste potessero procedere e portare a una approvazione. Un comportamento che l’agenzia non aveva mai tenuto prima e che segnala un cambio di toni importante a Washington.

Che sia un cambio d’animo o che sia il risultato di pressioni politiche e anche giudiziarie poco conta: i gestori che hanno richiesto approvazione per questo tipo di prodotti si dimostrano ormai da tempo più che sicuri del buon esito dell’operazione. In questo caso anche… in tempi relativamente brevi e senza che si arrivi alla scadenza di gennaio (quella di ARK) o a quelle di marzo degli altri gestori.

Investi su

Bitcoin

con eToro

✅Sicuro e affidabile

✅Bassi costi di negoziazione

✅Facile da utilizzare



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
RSS
Telegram
Reddit
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: